HACCP

HACCP

SICUREZZA SUL LAVORO

SICUREZZA SUL LAVORO

ANTINCENDIO

ANTINCENDIO

I NOSTRI SERVIZI

Questi sono i macrosettori nel quale svolgiamo la nostra attività di consulenza. Clicca sulle icone del settore di tuo interesse!
ANTINCENDIO
La prevenzione incendi secondo la legge italiana, indica il complesso delle attività finalizzata alla prevenzione del rischio e/o finalizzate ad evitare il sorgere di incendi. Con la prevenzione si vuole ridurre al minimo il rischio...
Approfondisci "ANTINCENDIO"
HACCP
L'HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) è un sistema di autocontrollo igienico che previene i pericoli di contaminazione alimentare. La QF antincendio si avvale di Biologo, nonché collaborazione con laboratorio analisi accreditato regolarmente presso...
Approfondisci "HACCP"
SICUREZZA SUL LAVORO
Il testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (noto anche con l'acronimo TUSL) è un complesso di norme della Repubblica Italiana, in materia di salute e sicurezza sul lavoro, emanate...
Approfondisci "SICUREZZA SUL LAVORO"

NEWS

In questa sezione troverete pubblicati gli aggiornamenti legati al mondo della sicurezza, dell'antincendio e dell'HACCP!
Guida al GDPR: l’informativa
I contenuti, i tempi e le modalità dell'informativa. Cosa è cambiato e cosa è rimasto uguale a prima del GDPR? Le raccomandazioni del garante. COSA...
Read More "Guida al GDPR: l’informativa"
Sicurezza alimentare: requisiti delle strutture e l’igiene del personale
Quando si fa riferimento alla sicurezza del settore agroalimentare non si può non parlare anche del tema dell’igiene e della sicurezza alimentare correlato sia al...
Read More "Sicurezza alimentare: requisiti delle strutture e l’igiene del personale"
PSC: Piano di Sicurezza e di Coordinamento
Articolo 100 - Piano di sicurezza e di coordinamento Il piano è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell’opera da realizzare...
Read More "PSC: Piano di Sicurezza e di Coordinamento"
Sicurezza e formazione nei lavori elettrici in bassa tensione
Con il D.Lgs. 81/2008 (TU), le norme CEI 11-15/CEI 11-27 e il recepimento della norma EN 50110-1:2013 si hanno ormai a disposizione tutte le disposizioni...
Read More "Sicurezza e formazione nei lavori elettrici in bassa tensione"
Che formazione è richiesta per addetti al montaggio e smontaggio dei ponteggi?
Nei lavori in quota l’esposizione al rischio di caduta dall'alto deve essere sempre protetta da adeguate misure di prevenzione e di protezione. E ricordando l’importanza...
Read More "Che formazione è richiesta per addetti al montaggio e smontaggio dei ponteggi?"
Legionella: il batterio, i lavoratori a rischio e la prevenzione
La legionella, secondo il decreto 81/08 è un agente biologico appartenente al gruppo 2, cioè capace di causare malattie in soggetti umani. Tale batterio si...
Read More "Legionella: il batterio, i lavoratori a rischio e la prevenzione"

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Compila il modulo per essere contattato da un nostro consulente e ricevere un preventivo in base alle sue esigenze.

HO LETTO LA VOSTRA INFORMATIVA SULLA PRIVACY E AUTORIZZO IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Guida al GDPR: l’informativa

I contenuti, i tempi e le modalità dell’informativa. Cosa è cambiato e cosa è rimasto uguale a prima del GDPR? Le raccomandazioni del garante. COSA CAMBIA? Contenuti dell’informativa I contenuti dell’informativa sono elencati in modo tassativo negli articoli 13, paragrafo 1, e 14, paragrafo 1, del regolamento e in parte …

Sicurezza alimentare: requisiti delle strutture e l’igiene del personale

Quando si fa riferimento alla sicurezza del settore agroalimentare non si può non parlare anche del tema dell’igiene e della sicurezza alimentare correlato sia al sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points), che ai vari regolamenti europei che costituiscono il cosiddetto “pacchetto igiene”. Nel 2004 l’Unione Europea ha emanato …

Che formazione è richiesta per addetti al montaggio e smontaggio dei ponteggi?

Nei lavori in quota l’esposizione al rischio di caduta dall’alto deve essere sempre protetta da adeguate misure di prevenzione e di protezione. E ricordando l’importanza dei ponteggi come opera provvisionale nelle attività di costruzione, è necessario garantire sia la sicurezza delle persone che sono addette al montaggio e smontaggio dei ponteggi, sia la sicurezza di chi il montaggio poi lo utilizzerà.

Il decreto 81/2008 e il montaggio e smontaggio dei ponteggi

L’articolo 136 del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008) prevede per il datore di lavoro non ha solo l’obbligo di assicurare che le operazioni di montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi fissi siano effettuate a regola d’arte e conformemente al “ Piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi” (PIMUS) ma anche che i lavoratori ricevano una formazione di carattere teorico-pratico adeguata e mirata alle operazioni previste.
Nell’Allegato XXI si segnala che la partecipazione ai corsi deve avvenire in orario di lavoro e non può comportare oneri economici per i lavoratori. Inoltre la formazione indicata è formazione specifica e non è sostitutiva della formazione obbligatoria spettante comunque a tutti i lavoratori e realizzata ai sensi dell’articolo 37 del D. Lgs. 81/2008.

La durata e i contenuti dei corsi sono poi da considerarsi come minimi e quindi i Soggetti formatori, qualora lo ritengano opportuno, potranno decidere di organizzare corsi ‘specifici’ per lavoratori addetti e per preposti con rilascio di specifico attestato.

Dopo aver individuato i soggetti formatori, il sistema di accreditamento e i requisiti dei docenti, sono riportate alcune indicazioni sull’organizzazione e sui requisiti minimi dei corsi.

In ordine all’organizzazione dei corsi di formazione, nell’allegato si conviene sui seguenti requisiti:

  • individuazione di un responsabile del progetto formativo;
  • tenuta del registro di presenza dei ‘formandi’ da parte del soggetto che realizza il corso;
  • numero dei partecipanti per ogni corso: massimo 30 unità;
  • per le attività pratiche il rapporto istruttore /allievi non deve essere superiore al rapporto di 1 a 5 (almeno 1 docente ogni 5 allievi); nel caso di solo 5 allievi (o meno di 5) sono richiesti comunque 2 docenti (un docente che si occupa delle attività teoriche e un Co-docente che si occupa delle pratiche);
  • assenze ammesse: massimo 10% del monte orario complessivo.

 

Riguardo poi all’articolazione della formazione si indica che il percorso formativo è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di montaggio, smontaggio e trasformazione di ponteggi.

Tale percorso formativo è poi strutturato in tre moduli della durata complessiva di 28 ore più una prova di verifica finale:

  • Modulo giuridico – normativo della durata di quattro ore
  • Modulo tecnico della durata di dieci ore
  • Prova di verifica intermedia (questionario a risposta multipla)
  • Modulo pratico della durata di quattordici ore
  • Prova di verifica finale (prova pratica).

Riguardo poi all’aggiornamento i datori di lavoro provvederanno a far effettuare ai lavoratori formati con il corso di formazione teorico-pratico un corso di aggiornamento ogni quattro anni. L’aggiornamento ha durata minima di 4 ore di cui 3 ore di contenuti tecnico pratici.

 

Fonte: https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/tipologie-di-contenuto-C-6/informazione-formazione-addestramento-C-56/che-formazione-richiesta-per-addetti-al-montaggio-smontaggio-dei-ponteggi-AR-19170/

 

Come movimentare e trasportare manualmente i carichi in sicurezza?

La movimentazione e il trasporto manuale di carichi – comprese le azioni del sollevare, deporre, spingere, tirare, portare o spostare un carico – possono, in relazione alle caratteristiche dei carichi e alle condizioni ergonomiche, comportare rischi per l’apparato muscolo scheletrico dei lavoratori. Rischi che possono venire accentuati se la movimentazione …

La formazione nella scuola: dirigenti, preposti, RLS, lavoratori e studenti

Nella scuola una formazione efficace in materia di salute e sicurezza: “crea in ogni soggetto la consapevolezza del ruolo che ricopre rispetto alla sicurezza; crea in ogni soggetto la volontà di collaborare; crea la ‘cultura del fare sicurezza’ fondata sul pensare e sull’agire condiviso; insegna come affrontare i rischi: comportamenti corretti …

Dispositivi di protezione individuale: cosa cambia per le aziende

Sul nuovo testo coordinato del D. Lgs. 81/2008, una delle poche recenti novità in materia di salute e sicurezza sul lavoro è rappresentata dall’emanazione del Decreto legislativo 19 febbraio 2019, n. 17 recante “Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 2016/425 del Parlamento europeo e del Consiglio, del …

CONTATTI

 

 

 

 

QF ANTINCENDIO DI QUONDAM FRANCESCO SERGIO
VIA XX SETTEMBRE N. 80
05100 TERNI (TR)
P.IVA: 01536650557
C.F.: QNDSRG61P11L117D
MAIL: qfantincendio@gmail.com
TEL: 0744-1982667
FAX: 0744-1982667
ORARIO UFFICIO:
da Lunudì a Venerdì
Mattina 08:30 – 13:00
Pomeriggio 15:30 – 18:30.